LIBRILIGURIA.IT - Libreria San Michele ad Albenga ::: libri Liguria e Liguria libriLIBRILIGURIA.IT - Libreria San Michele ad Albenga ::: libri Liguria e Liguria libri

"Momenti di vita"

LIBRI DI LIGURIA → NARRATIVA
next
'Momenti di vita'
Codice498
"Momenti di vita"
di Francesco Ronco
(Edizioni Helicon)
Il diario intimo di un generale ligure sui suoi ricordi della guerra 1915-1918.
Mentre si profila il centenario della prima guerra mondiale la storia rende nuove testimonianze come quelle appena pubblicate dalle Edizioni Helicon e intitolate “Momenti di vita”. Questo diario intimo è opera del generale di c.a. Francesco Ronco che reduce come tenente da una lunga prigionia in Germania riscopre nella bellezza della sua Liguria la tavolozza di limpide riflessioni sulla vita e il profilo eterno delle cose. La scrittrice ligure Maria Luisa Ronco Valenti, figlia dell’autore, ha ritrovato questo memoriale del padre e lo ha proposto al pubblico per sottrarlo all’oblio e consegnarlo alle future generazioni. Nelle pagine di Ronco si percepisce una palpitante sensibilità e un profonda pietas rivolta all’umanità intera dopo aver visto e vissuto in prima persona le atroci prove della guerra e della prigionia in Germania, prigionia terminata molto dopo la fine del conflitto visto che la Commissione Interalleata di Berlino lo incaricò di provvedere alla ricerca e al rimpatrio dei prigionieri di guerra italiani sparsi nelle prigioni di Sassonia e non solo. Ronco rientrò in Italia nel 1919 con il convoglio dei prigionieri raccolti e scontò un lungo periodo di malattia. E’ doveroso ricordare che durante a seconda guerra mondiale il colonnello Ronco salvò da distruzione certa, con iniziative personali, due città: Solarino ( SR ) e Chieti che gli conferirono la medaglia d’oro e la cittadinanza onoraria. Divenne in seguito fondatore e comandante del CAR di Cuneo, Capo di Stato Maggiore del Comiliter di Genova e poi di quello di Bologna. Promosso generale di Divisione gli fu affidato il comando della Divisione Motorizzata “ Trieste “. E’ stato nominato generale di Corpo d’Armata il 3 dicembre 1954. Si è spento nella sua casa di Toirano (SV) il 9 novembre 1978.
13,50
btd_03btd_04