LIBRILIGURIA.IT - Libreria San Michele ad Albenga ::: libri Liguria e Liguria libriLIBRILIGURIA.IT - Libreria San Michele ad Albenga ::: libri Liguria e Liguria libri

"La leggenda del Rex"

LIBRI DI LIGURIA → GENOVA
previousnext
'La leggenda del Rex'
Codice473
"La leggenda del Rex"
di Massimo Minella
De Ferrari, 2013
Dal Nastro Azzurro a Fellini un viaggio nel mito.

Il Rex per gli italiani è stato qualcosa di più di un transatlantico. Come il Grande Torino, come Coppi, è morto giovane ed in modo tragico,
quando era al massimo del suo fulgore, affondato l’8 settembre 1944 nelle acque vicino a Capodistria.
Quell’epilogo lo ha trasformato in mito, in leggenda capace di entrare nella cultura popolare di un intero Paese. Il giornalista di Republica Massimo Minella ha voluto ripercorrere le vicende del Rex in un libro intitolato, appunto «La leggenda del Rex. Dal Nastro Azzurro a Fellini» (De Ferrari Ed., pp. 104, euro 15,30).
Il lavoro offre non solo l’aspetto storico di quella che fu, alla sua nascita, la più bella e potente nave italiana.«Ho cercato di interpretare anche l’aspetto mitico di quella storia, una storia che è stata capace di tradursi in leggenda». Non a caso Federico Fellini volle il Rex come metafora centrale del suo “Amarcord”, confezionando un falso storico clamoroso (il passaggio del transatlantico in Adriatico, cosa mai avvenuta). Lo fece per esprimere nel film «ciò che per tutti gli italiani rappresentava quel mitico transatlantico: la via di fuga, il sogno di un altrove possibile» spiega Minella.
Al Rex la città di Genova dedica non solo una mostra al Porto Antico, a Palazzo San Giorgio, ma anche i racconti di alcuni testimoni oculari di quella storia: il giornalista Piero Ottone, che da bambino assistette in prima persona al varo del transatlantico; l’attore Bruno Zanin, il Titta di Amarcord (è l’amico del protagonista Federico),
che visse cinematograficamente con Fellini il senso metaforico della nave.
18,00
btd_03btd_04